Codicedeicontrattipubblici.it, A cura di Avv. Ornella Cutajar e  Avv. Alessandro Massari
Cerca nel Sito

Dlgs 18/4/2016,n.50   Dlgs 12/4/2006,n.163

Archivio News

Consiglio di Stato sez. III 27/9/2018

Contratti pubblici - Clausola sociale - Interpretazione conforme ai principi nazionali e comunitari in modo da non limitare la libertà di iniziativa economica - Impossibilità di attribuirle un effetto automaticamente e rigidamente escludente - Obbligo di riassorbimento dei lavoratori alle dipendenze dell'appaltatore uscente nello stesso posto di lavoro e nel contesto dello stesso appalto - Deve essere armonizzato e reso compatibile con l'organizzazione di impresa prescelta dall'imprenditore subentrante (Art. 50, c.1 (D.Lgs 50/2016))

Consiglio di Stato sez. III 18/9/2018

Contratti pubblici - Clausola sociale - Deve essere interpretata conformemente ai principi nazionali e comunitari in materia di libertà di iniziativa imprenditoriale riconosciuta e garantita dall'art. 41 Cost. - Non comporta dunque alcun obbligo per l'impresa aggiudicataria di un appalto pubblico di assumere a tempo indeterminato ed in forma automatica e generalizzata alla medesime condizioni il personale già utilizzato dalla precedente impresa o società affidataria (Articolo 50, comma1 (D.Lgs 50/2016))

Consiglio di Stato sez. III 22/6/2018

Contratti pubblici - Clausola sociale - Interpretazione conforme ai principi comunitari e nazionali - Deve essere interpretata in modo da non limitare la libertà di iniziativa economica e, comunque, evitando di attribuirle un effetto automaticamente e rigidamente escludente - Obbligo di riassorbimento dei lavoratori alle dipendenze dell'appaltatore uscente - Deve essere armonizzato e reso compatibile con l'organizzazione di impresa prescelta dall'imprenditore subentrante (Art. 50, c.1 /D.Lgs 50/2016))

Consiglio di Stato sez. III 8/6/2018

Contratti pubblici - Clausola sociale - Costituzionalmente e comunitariamente legittima solo se non comporta un indiscriminato e generalizzato dovere di assorbimento di tutto il personale utilizzato dall'impresa uscente (Articolo 50, comma 1 (D.Lgs 50/2016))

TAR Campania Napoli sez. III 13/2/2017

Contratti pubblici - Procedura di evidenza pubblica - Clausole sociali - Condizioni di esecuzione che producono effetti essenzialmente nella fase esecutiva del rapporto- Non hanno una diretta incidenza sulla fase di gara, e non possono costituire barriere all'ingresso, condizionando l'ammissibilità dell'offerta (Art. 50, c.1 (Dlgs 50/2016))

Parere A.N.AC. 18/1/2017 n. 28

Contratti pubblici - Procedure di evidenza pubblica- Bando di gara- Inserimento clausole sociali- Mera facoltà (Articolo 50 comma 1 (Dlgs 50/2016))

TAR Liguria 27/1/2017

Contratti pubblici - Clausola sociale - Necessario contemperamento tra il diritto di iniziativa economica e le finalità sociali di salvaguardia occupazionale - Tutela estesa a tutto il personale addetto all'unità produttiva interessata ex art. 335 c.c.n.l. - Rifiuto di ottemperare alla clausola per indimostrate esigenze organizzative - Inammissibilità - Carattere cogente della clausola sociale della lex specialis - Inammissibilità interpretazioni circa marginalità o meno degli effetti del mancato riassorbimento di unità (Art. 50 (Dlgs 50/2016))

Consiglio di Stato sez. III 30/3/2016

Appalti pubblici - Clausola sociale - Interpretazione alla luce del principio di libertà di impresa ex art. 41 Cost. - Obbligo di riassorbimento personale del gestore uscente - Va armonizzato con organizzazione imprenditore subentrante - Obbligo di assunzione a tempo indeterminato e in forma automatica e generalizzata personale già impiegato - Non sussiste (Art. 69, c.1)

Consiglio di Stato sez. III 14/9/2015

Appalti pubblici - Clausola sociale - Obbligo di assorbimento personale precedente gestione - Modalità applicative - Non comporta l'obbligo per l'impresa aggiudicataria di assumere a tempo indeterminato ed in forma automatica e generalizzata tutto il personale già utilizzato dalla precedente impresa affidataria del servizi (Art. 69, c.1)

Consiglio di Stato sez. V 26/5/2015

Procedura di gara- Clausola sociale - Tutela della organizzazione dell’aggiudicataria alla quale non si possono imporre oneri insostenibili rispetto all’assetto organizzativo aziendale (Art. 69, comma 1)

Consiglio di Stato sez. V 26/5/2015

Appalti pubblici - Condizioni particolari di esecuzione - Clausola sociale - assorbimento addetti alle dipendenze precedente concessionario - Interpretazione - Va intesa a condizione che il numero dei dipendenti e la qualifica siano armonizzabili con l'organizzazione d'impresa scelta dall'imprenditore subentrante - Tutela della organizzazione dell'aggiudicataria alla quale non si possono imporre oneri insostenibili rispetto all'assetto organizzativo aziendale (Art. 69, c.1)

TAR Piemonte sez. I 9/1/2015

Appalti pubblici - Bando di gara - Clausole sociali - Clausola mantenimento livelli occupazionali esistenti nella precedente gestione dell'appalto - Ammissibilità - Modalità applicative - Obbligo di assunzione va armonizzato con organizzazione impresa subentrante (Art. 69, c.1)

TAR Abruzzo Pescara sez. I 2/1/2015

Appalti pubblici- Clausola sociale - Opera nelle ipotesi di cessazione di un appalto e di subentro di altre imprese o società appaltatrici - Risponde all'esigenza di assicurare la continuità del servizio e dell'occupazione, nel caso di discontinuità dell'affidatario- Obbligo di assunzione da parte dell'appaltatore subentrante degli stessi addetti che operavano alle dipendenze dell'appaltatore uscente, ma solo a condizione che il loro numero e la loro qualifica siano armonizzabili con l'organizzazione d'impresa prescelta dall'imprenditore subentrante (Art. 69, comma 1)

TAR Puglia Lecce sez. II 1/12/2014

Appalti pubblici - Clausola sociale - Assorbimento personale precedente gestione - Garanzia di continuità e stabilità occupazionale in caso di cessione azienda - Direttiva 2001/23/ce e art. 2112 c.c. - Applicabilità anche nel caso di atto autoritativo p.a. (Art. 2, c.1 e art. 69)