Codicedeicontrattipubblici.it, A cura di Avv. Ornella Cutajar e  Avv. Alessandro Massari
Cerca nel Sito

Dlgs 18/4/2016,n.50   Dlgs 12/4/2006,n.163

Archivio News

Consiglio di Stato sez. VI 4/5/2020

Contratti pubblici -Servizi pubblici - Concessione - Si ha quando l'operatore si assume in concreto i rischi economici della gestione del servizio - Appalto - Si ha quando l'onere del servizio stesso viene a gravare sostanzialmente sull'amministrazione aggiudicatrice - E' la modalità della remunerazione il tratto distintivo della concessione dall'appalto di servizi (Articolo 3, comma 1, lett. vv) (D.Lgs 50/2016))

Consiglio di Stato sez. III 5/12/2019

Contratti pubblici- Concessioni- L'amministrazione aggiudicatrice deve indicare, in ottemperanza alla prescrizione dell'art. 167 d.lgs. 50/2016, il valore presunto dell'affidamento -Se impossibilitata per motivi oggettivi a farlo deve quantomeno fornire gli elementi analitici a sua conoscenza che possano consentire ai concorrenti di formulare un'offerta seria (Articolo 167, comma 1 (D.Lgs 50/2016))

TAR Abruzzo L'Aquila sez. I 25/11/2019

Contratti pubblici - Concessioni ultraquinquennali- La durata massima della concessione non può essere superiore al periodo di tempo necessario al recupero degli investimenti da parte del concessionario - Il periodo di proroga della concessione deve comunque rispondere ad un criterio di ragionevolezza (Articolo 168, comma 2 (D.Lgs 50/2016))

Consiglio di Stato sez. VI 31/1/2017

Concessioni di beni pubblici - Principi in materia di libera circolazione dei servizi, di par condicio, d'imparzialità e di trasparenza - Sono applicabili anche a materie diverse dagli appalti - Condizione - È sufficiente che si tratti di attività suscettibile di apprezzamento in termini economici (Art. 30, c.1 (Dlgs 50/2016))

TAR Calabria Catanzaro sez. I 19/1/2017

Concessione di gestione aeroportuali sotto soglia – Sono applicabili i principi di cui all’art. 30 comma 1 nonché quello di rotazione e di favor partecipationis delle microimprese, piccole e medie imprese - Disposizione di cui all’art. 167 del D.lsg. 50/2016 - Costituisce una innovazione normativa nodale della disciplina complessiva delle concessioni- Applicabile come tale esclusivamente alle concessioni sopra soglia comunitaria; circostanza non rinvenibile nel caso in esame (Art. 167, comma 1, art. 35, comma 6 e art. 30 comma 1 (Dlgs 50/2016))

TAR Calabria Catanzaro sez. I 19/1/2017

1. Concessioni di gestione aereoportuali - Codice dei Contratti pubblici- Non si rinviene alcuna norma dalla quale desumere una “sottrazione” per specialità dell’intero comparto delle concessioni aeroportuali dalla sua sfera di applicazione. (Articolo 167, comma 1 e 30 comma 1 e 7 (Dlgs 50/2016))
2. Concessione di gestione aeroportuale - Omessa indicazione del valore stimato nel bando di gara e  sua specificazione unicamente sulla scheda anagrafica pubblicata sul sito web dell’ANAC- Violazione del principio fondamentale di pubblicità e trasparenza (Articolo 167, comma 1 e 30 comma 1 e 7 (Dlgs 50/2016))
3. Concessione di gestione aeroportuale- Suddivisione in lotti- Indicazione di un criterio di preferenza a favore dell’operatore che partecipi per entrambi i lotti, anche qualora le singole offerte da esso presentate su ciascun lotto abbiano ottenuto un punteggio inferiore rispetto alle offerte di altri concorrenti- Collide con il principio generale di garanzia della “qualità” della prestazione indicato tra quelli chiave cui va informata la selezione pubblica ex art. 30 co. 1 D.Lgs. 50/2016 e, nello specifico, anche con il principio del favor partecipationis delle medie e piccole imprese (cfr. art. 30 co. 7 D.lgs. 50/2016) (Articolo 167, comma 1 e 30 comma 1 e 7 (Dlgs 50/2016))


Consiglio di Stato sez. III 18/10/2016

Concessioni - Calcolo del valore stimato - Importo totale pagabile al netto dell'IVA - Ricomprende il flusso dei corrispettivi pagati dagli utenti per i servizi in concessione - Esatto computo del valore del contratto - Assume rilevanza anche per garantire condizioni di trasparenza, parità di trattamento e non discriminazione - Fattispecie - Deve essere calcolato sulla base del fatturato generato dal consumo dei prodotti da parte degli utenti del servizio di distribuzione automatica - Art. 8 comma 2 direttiva 2014/23/UE - Soglia e metodo di calcolo del valore stimato delle concessioni - Metodo oggettivo specificato nei documenti della concessione - Disposizione recepita dall'articolo 167 del d.lgs. 50 del 2016 (Art. 29 comma 1 (Dlgs 163/2006) e art. 167, comma 1 (Dlgs 50/2016))

Consiglio di Stato sez. IV 19/8/2016

Concessioni - Concessioni di lavori pubblici o di servizi - Assunzione in capo al concessionario del rischio operativo legato alla gestione delle opere o dei servizi - Ciò che in ambedue le ipotesi realizza l'equilibrio patrimoniale delle prestazioni - E' l'utile ricavato dal concessionario dalla gestione dell'opera o del servizio, cui si aggiunge (o meno) il prezzo corrisposto dalla amministrazione pubblica (Art. 3, comma 11 e 12 (Dlgs 163/2006) e Art.3, lett. uu), vv), zz) (Dlgs 50/2016))

Consiglio di Stato sez. V 7/6/2016

Contratti pubblici - Concessioni - Assimilazione delle concessioni agli appalti - Finalità - Rispetto dei principi dell'evidenza pubblica comunitaria (Art. 30, comma 3 (Dlgs 163/2006) e art. 30 comma 1 (Dlgs 50/2016))

Consiglio di Stato sez. III 13/4/2016

Concessioni - Farmacie comunali - Affidamento - Concessione di servizio pubblico locale - Verifica dell'anomalia dell'offerta - Deve considerarsi espressione di un principio comunitario e, ancor prima, degli stessi principii generali relativi ai contratti pubblici - Applicabilità alle concessioni di servizi, ai sensi del comma 3 dell'art. 30, nelle fasi dell'affidamento e della esecuzione, anche laddove la stazione appaltante non si sia legittimamente auto vincolata ad assoggettarsi al sub procedimento di verifica dell'anomalia dell'offerta - Indicazione del canone di concessione nel P.E.F. - Si necessita (Art. 30, c.3)

Consiglio di Stato sez. IV 6/4/2016

Concessioni - Rischio finanziario - Caratterizza la concessione rispetto all'appalto - Carattere aleatorio della concessione - Puo' condurre anche ad una gestione antieconomica - Antieconomicità del servizio oggetto di gara - non si risolve in vizio invalidante la procedura (Art. 30, c.2)

TAR Campania Napoli sez. IV 25/1/2016

Concessioni di servizi- Non si sottraggono al rispetto dei principi fondamentali del Trattato tra i cui corollari si apprezza proprio quello della predeterminazione dei criteri selettivi- Possono essere affidate solo all'esito di una procedura caratterizzata dalla predeterminazione dei criteri selettivi- Principio di imparzialità- Principio generale, non richiamato espressamente dall’articolo 2 del codice contratti pubblici- Deve ritenersi vincolante, unitamente alla sua declinazione immediata (Art. 2, comma 3 e art. 30, comma 3)

TAR Campania Napoli sez. IV 25/1/2016

Concessione di servizi pubblici - Tratti distintivi - Controprestazione a favore del concessionario - Consiste unicamente nel diritto di gestire funzionalmente e di sfruttare economicamente il servizio- Sottoposizione alle regole fondamentali dei Trattati - Principi generali - Regolano i procedimenti di affidamento dei servizi pubblici sia che si tratti di appalto che di concessioni (Art. 30, comma 1)

Consiglio di Stato sez. VI 6/11/2015

Concessioni - Concessioni di beni pubblici - Applicazione principi comunitari - Concessione aree demanio marittimo - Fornisce occasione di guadagno a soggetti operanti sul mercato - Principi di trasparenza e non discriminazione - Vanno affermati (Art. 2, c.1 e art.30, c.1)

Ordinanza Consiglio di Stato sez. IV 1/9/2015

Concessioni - Concessione quarantennale aeroportuale - Disciplina nazionale artt. 10 l.n.537/93, 6, 7, 8 e 17 del d.m. n.521/1997, 17 del d.l. 67/97, 3 comma 2 del dlgs n. 96/2005, 11 del d.l. 216/2011, in relazione all'art.6 del d.l. n.78/2010 - Affidamento senza procedura concorsuale ad evidenza pubblica - Questione di compatibilità con i principi TFUE - Va sollevata innanzi alla CGCE (Art. 2, c.1)