Codicedeicontrattipubblici.it, A cura di Avv. Ornella Cutajar e  Avv. Alessandro Massari
Cerca nel Sito

Dlgs 18/4/2016,n.50   Dlgs 12/4/2006,n.163

Archivio News

TAR Toscana sez. II 18/11/2020

Contratti pubblici - Principio di rotazione tra i commissari, nella composizione della Commissione di gara, risulta fondato sulla previsione di norma primaria, di cui all'art. 77 d.lgs. n. 50 del 2016 - Deliberazione ANAC n. 620 del 2016 (Articolo 77, comma 1 (D.Lgs 50/2016))

TAR Campania Salerno sez. I 17/6/2020

1. Contratti pubblici - Procedure telematiche - RDO sul Mepa - Principi art. 36, comma 1, codice - Principio di rotazione - Scelta di non invitare il gestore uscente - Legittimità (Art. 36, c.1 D.Lgs 50/2016))
2. Contratti pubblici - Principio di rotazione - Comporta che ove la procedura prescelta per il nuovo affidamento sia di tipo ristretto o "chiuso" (recte, negoziato), l'invito all'affidatario uscente riveste carattere eccezionale - Rileva il fatto oggettivo del precedente affidamento in favore di un determinato operatore economico, non anche la circostanza che questo fosse scaturito da una procedura di tipo aperto o di altra natura - Eccezionalita' reinvito gestore uscente - Onere di motivazione stringente (Art. 36, c.1 D.Lgs 50/2016))
3. Contratti pubblici - Principio di rotazione - Procedura prescelta per il nuovo affidamento di tipo ristretto o "chiuso" (recte, negoziato) - Fattispecie relativa a invito limitato alle imprese iscritte nelle c.d white-list (Art. 36, c.1 D.Lgs 50/2016))

TAR Lazio Latina sez. I 15/6/2020

1. Contratti pubblici - Principio di rotazione - Finalità (Art. 36, c.1 (D.Lgs 50/2016))
2. Contratti pubblici - Principio di rotazione - Non applicazione - Procedure nelle quali la stazione appaltante non operi alcuna limitazione in ordine al numero di operatori economici tra i quali effettuare la selezione (Art. 36, c.1 (D.Lgs 50/2016))
3. Contratti pubblici - Principio di rotazione - Gestione di una RDO Mepa per l'affidamento di lavori con selezione degli operatori mediante l'apposita funzione di sorteggio - È soggetta al principio di rotazione avendo la stazione appaltante operato una limitazione al numero di soggetti da invitare (Art. 36, c.1 (D.Lgs 50/2016))

TAR Toscana Firenze sez. II 6/5/2020

1. Contratti pubblici - Principio di rotazione - Finalita' - Non può essere dilatato in via interpretativa fino ad estendere la preclusione alla partecipazione alla nuova gara anche a carico delle società solamente in situazione di controllo rispetto alla precedente affidataria (Art. 36, c.1 (D.Lgs 50/2016))
2. Contratti pubblici - Procedure telematiche - Dichiarazioni rilevanti ai fini della partecipazione alla procedura - Sono valide anche senza l'allegazione di copia del documento d' identità del dichiarante quando firmate digitalmente (Art. 83, c.9 e art. 58, c.1 (D.Lgs 50/2016))

Deliberazione A.N.AC. 22/4/2020 n. 344

Linee guida n. 4 recanti "Procedure per l'affidamento dei contratti pubblici di importo inferiore alle soglie di rilevanza comunitaria, indagini di mercato e formazione e gestione degli elenchi di operatori economici". Parere in materia di rotazione degli inviti e degli affidamenti. (Art. 36, c.1 (D.Lgs 50/2016))

Consiglio di Stato sez. III 25/4/2020

Contratti pubblici- Principio di rotazione - Invito al gestore uscente- Procedura aperta- E' legittimo- Procedura ristretta- Fatto oggettivo del precedente affidamento - Impedisce alla stazione appaltante di invitare il gestore uscente- Salvo che essa dia adeguata motivazione delle ragioni che hanno indotto, in deroga al principio generale di rotazione, a rivolgere l'invito anche all'operatore uscente (Articolo 36, comma 1 (D.Lgs 50/2016))

Consiglio di Stato sez. V 31/3/2020

1. Contratti pubblici - Principio di rotazione - Finalita' - Va riferito anche agli inviti (Art. 36, c.1 e c.2, lett. b) (D.Lgs 50/2016))
2. Contratti pubblici - Principio di rotazione - Comporta di norma il divieto di invito a procedure dirette all'assegnazione di un appalto nei confronti del contraente uscente e dell'operatore economico invitato e non affidatario nel precedente affidamento - Possibilita' di deroga - Presuppone che la stazione appaltante fornisca adeguata, puntuale e rigorosa motivazione delle ragioni che hanno indotto a derogarvi (Art. 36, c.1 e c.2, lett. b) (D.Lgs 50/2016))
3. Contratti pubblici - Principio di rotazione - Procedura ex art.36 comma 2 lettera b) del d. lgs. n. 50/2016 - Invito rivolto a tutti gli operatori iscritti all'albo della stazione appaltante - Invito all'operatore uscente senza che sia fornita adeguata motivazione - Si pone in contrasto con il principio di rotazione determinando l'esclusione del concorrente (Art. 36, c.1 e c.2, lett. b) (D.Lgs 50/2016))

Deliberazione Provincia autonoma di Trento 13/3/2020 n. 307

Adozione delle linee guida per l'uniforme applicazione del principio di rotazione ai sensi degli articoli 4 e 19 ter della legge provinciale 9 marzo 2016, n. 2 (Art. 36, c.1 (D.Lgs 50/2016))

TAR Lazio Roma sez. III ter 11/2/2020

1. Contratti pubblici - Principio di rotazione - Finalita' - Individuazione
2. Contratti pubblici - Principio di rotazione - Non trova applicazione qualora il nuovo affidamento abbia - Rispetto al precedente - Oggetto e sedi differenti (Art. 36, c.1 (D.Lgs 50/2016))
3. Contratti pubblici - Principio di rotazione - Non può considerarsi "operatore uscente" il concorrente che abbia incorporato il precedente affidatario essendo soggetto giuridico diverso (Art. 36, c.1 (D.Lgs 50/2016))
4. Contratti pubblici - Principio di rotazione - Non trova applicazione nel caso in cui la stazione appaltante gestisca l'affidamento mediante Rdo Mepa preceduta da apposito avviso pubblico per l'acquisizione di manifestazioni di interesse (Art. 36, c.1 (D.Lgs 50/2016))

Consiglio di Stato sez. III 4/2/2020

Contratti pubblici - Procedura di tipo aperto sul Mepa senza limitazioni alla concorrenza - Principio di rotazione - Non trova applicazione (Art. 36, c.1 (D.Lgs 50/2016))

TAR Sardegna Cagliari sez. II 2/1/2020

1. Contratti pubblici - Principio di rotazione - Finalità- Applicazione nelle procedure negoziate con selezione di un numero limitato di operatori economici (Art.36, c.1 (D.Lgs 50/2016))
2. Contratti pubblici - Principio di rotazione - Pubblicazione di avviso per l'acquisizione di manifestazione di interesse da parte delle cooperative sociali di tipo b iscritte all'albo regionale - Successivo invito a tutti gli operatori interessati a presentare offerta tramite la piattaforma regionale di negoziazione (CAT Sardegna) - Natura di procedura "aperta" al mercato anche se non tutti gli invitati hanno presentato offerta (Art.36, c.1 (D.Lgs 50/2016))
3. Contratti pubblici - Principio di rotazione - Procedure aperte al mercato - Esclusione del c.d. gestore uscente - Non può tradursi in una irragionevole limitazione della concorrenza (Art.36, c.1 (D.Lgs 50/2016))

TAR Marche Ancona sez. I 20/11/2019

1. Contratti pubblici - Principio di rotazione - Non può dar vita ad una ulteriore causa di esclusione dalle procedure ad evidenza pubblica - Non si configura quale divieto assoluto di invitare alla nuova gara l'appaltatore uscente (Art. 36, c.1 (D.Lgs 50/2016))
2. Contratti pubblici - Principio di rotazione - Decisione di invitare il contraente uscente - non deve necessariamente essere esternata nel primo atto della procedura - Motivazione circa l'estensione dell'invito al contraente uscente espressa nel provvedimento di aggiudicazione - Legittimità (Art. 36, c.1 (D.Lgs 50/2016))
3. Contratti pubblici - Principio di rotazione - Non trova applicazione qualora la stazione appaltante inviti tutti gli operatori che hanno risposto all'avviso di acquisizione di manifestazioni di interesse e la procedura di gara richieda obbligatoriamente l'iscrizione a piattaforme informatiche o portali (MEPA) (Art. 36, c.1 (D.Lgs 50/2016))

Tribunale Regionale Giustizia Amministrativa Trentino Alto Adige Bolzano 31/10/2019

1. Contratti pubblici - Procedure sotto soglia - Principio di rotazione - Ricorso a procedure ordinarie o comunque aperte al mercato - Non applicazione (Art. 36, c.1 (D.Lgs 50/2016))
2. Contratti pubblici - Procedure sotto soglia - Principio di rotazione - Pubblicazione avviso di indagine di mercato rivolto a qualunque operatore economico in possesso dei prescritti requisiti - Apre l'affidamento al mercato dando possibilità a chiunque di candidarsi a presentare un'offerta senza determinare limitazioni in ordine al numero di operatori economici ammessi alla procedura -Principio di rotazione - Non significa escludere chi abbia in precedenza lavorato correttamente con un'amministrazione, ma significa non favorirlo (Art. 36, c.1 (D.Lgs 50/2016))
3. Contratti pubblici - Procedure sotto soglia - Principio di rotazione - Ricorso a procedure ordinarie o comunque aperte al mercato - Onere di motivare il reinvito al contraente uscente - Non sussiste - Ragioni (Art. 36, c.1 (D.Lgs 50/2016))

TAR Liguria Genova sez. II 22/10/2019

Contratti pubblici - Principio di rotazione - Non trova applicazione in caso di pubblicazione avviso di indagine di mercato e invito rivolto a tutti gli operatori che hanno manifestato interesse compreso il precedente affidatario - Ragioni (Art. 36, c.1 (D.Lgs 50/2016))

Consiglio di Stato sez. V 12/6/2019

Contratti pubblici - Principio di rotazione - Finalità e fondamento - Gestore uscente - Rileva il fatto oggettivo del precedente affidamento in favore di un determinato operatore economico - Non anche la circostanza che questo fosse scaturito da una procedura di tipo aperto o di altra natura (Art. 36, c.1 (D.Lgs 50/2016))