Codicedeicontrattipubblici.it, A cura di Avv. Ornella Cutajar e  Avv. Alessandro Massari
Cerca nel Sito

Dlgs 18/4/2016,n.50   Dlgs 12/4/2006,n.163

Archivio News

TAR Calabria Catanzaro sez. I 18/4/2018

Contratti pubblici - Procedura di gara - Aggiudicazione - Asserita violazione del principio di disparità di trattamento tra due offerte -Inammissibile perché volto a sindacare nel merito le valutazioni della Commissione (Art. 77, c.1 (D.Lgs 50/2016))

TAR Umbria sez. I 30/3/2018

Contratti pubblici - Procedure di gara bandite nella vigenza del d.lgs. n. 50/2016, nel testo anteriore alle modifiche apportare dal d.lgs. n. 56/2017 - Commissione giudicatrice - Nomina del r.u.p. a membro delle commissioni di gara - Deve valutarsi con riferimento alla singola procedura - Deve essere escluso l'automatismo nell'individuare l'incompatibilità tra dette funzioni (Articolo 77, comma 4 (D.Lgs 50/2016))

TAR Veneto sez. III 26/3/2018

Contratti pubblici - Procedura di gara - Giudizio di verifica offerta anomala- Natura globale e sintetica (Articolo 97, comma 1 (D.Lgs 50/2016))

TAR Lazio Roma sez. III 28/2/2018

Contratti pubblici - Procedura di gara - Affidabilità dell'offerta - Va valutata nel suo insieme- Verifica di congruità - Si sostanzia in un'attività tipicamente tecnico-discrezionale- Sindacabile solo in caso di evidenti e macroscopici vizi di illogicità, incongruenza, contraddittorietà, irragionevolezza - Scostamento in difetto dai valori indicati nelle tabelle ministeriali per il costo del lavoro - Deve essere considerevole e palesemente ingiustificata - Utile apparentemente modesto - Può comportare comunque un vantaggio significativo (Articolo 97, comma 1 (D.Lgs 50/2016))

TAR Lombardia Milano sez. IV 3/2/2018

Contratti pubblici - Procedura di gara - Valutazioni delle offerte tecniche da parte delle commissioni di gara - Espressione di discrezionalità tecnica e come tali sottratte al sindacato di legittimità del giudice amministrativo- Salvo che non siano manifestamente illogiche, irrazionali, irragionevoli, arbitrarie o fondate su un palese e manifesto travisamento dei fatti o non vengano in rilievo specifiche censure circa la plausibilità dei criteri valutativi o la loro applicazione (Articolo 77 comma 1 (D.Lgs 50/2016))

TAR Lombardia Milano sez. IV 3/2/2018

Contratti pubblici - Procedura di gara- Requisiti di partecipazione - Gravi illeciti professionali- Occorre accertamento definitivo (Articolo 80, comma 5, lettera c) (D.Lgs 50/2016))

TAR Sicilia Catania sez. II 1/2/2018

Contratti pubblici - Procedura di gara - Onere di immediata impugnazione del bando di gara- Contestazione concernente la presunta illegittimità dei criteri fissati dall'art. 95 del D.lgs.50/2016 - Deve costituire oggetto di immediata impugnazione (Art. 71, comma 1 (D.Lgs 50/2016) e art. 64, comma 4 (D.Lgs 163/2006))

Consiglio di Stato sez. V 29/1/2018

Contratti pubblici - Procedura di gara - Offerte anomale - Scelta se procedere a verifica facoltativa della congruità dell'offerta- Discrezionalità - Il relativo esercizio (o mancato esercizio) non necessita di una particolare motivazione - Può essere sindacato solo in caso di macroscopica irragionevolezza o di decisivo errore di fatto- Orientamento giurisprudenziale consolidato (Articolo 97, comma 1 e comma 6 (D.Lgs 50/2016))

TAR Campania Napoli sez. V 29/1/2018

Contratti pubblici - Procedura di gara - Criteri di valutazione - Subcriteri - Mancata indicazione puntuale dei sub-punteggi assegnati dalla commissione per ciascun sub - criterio, mentre sono presenti solo i punteggi per i macro-criteri - Violazione del diritto di difesa (Articolo 95, coma 8 (D.Lgs 50/2016))

TAR Campania Napoli sez. VIII 19/12/2017

Contratti pubblici - Procedura di gara - Requisiti - Possesso di un centro cottura- Può essere richiesto dal bando di gara come requisito di esecuzione del contratto in conformità del principio di massima tutela della concorrenza - Non può essere richiesta l'effettiva disponibilità di un centro di cottura nel territorio comunale sin dalla data di presentazione della domanda (Articolo 30, comma 1 e art. 83, c.2 (D.Lgs 50/2016))

TAR Lazio Latina sez. I 15/11/2017

Contratti pubblici - Procedura di gara - Impresa definitivamente esclusa - Non è legittimata ad impugnare le ulteriori fasi della procedura concorsuale perché versa in condizioni analoghe a chi è rimasto estraneo alla gara (Articolo 76, comma 5, lettera a) (D.Lgs 50/2016) e articolo 79, comma 5, lettera a) (D.Lgs 163/2006))

TAR Puglia Lecce sez. II 4/9/2017

Contratti pubblici - Procedura di gara - Giudizio di congruità dell’offerta- Giudizio di natura globale e sintetica sulla serietà o meno dell'offerta nel suo insieme- Relativa motivazione - Deve essere rigorosa in caso di esito negativo- Positiva valutazione di congruità della presunta offerta anomala - Sufficientemente espressa anche con eventuale motivazione per relationem alle giustificazioni rese dall'impresa offerente (Articolo 97, comma 1 (D.Lgs 50/2016) e articolo 87, comma 1 (D.Lgs 193/2006))

TAR Puglia Lecce sez. II 4/9/2017

Contratti pubblici - Procedura di gara - Bando soggetto al disposto dell'art. 121, d.P.R. 207/2010- Verifica di anomalia dell'offerta - Facoltà di scelta del Rup di farsi supportare dalla commissione nel momento dell'analisi delle giustificazioni per poi procedere in maniera autonoma all'analisi delle ulteriori giustificazioni (Articolo 87, comma 1 (D.Lgs 163/2006))

TAR Puglia Lecce sez. II 4/9/2017

Contratti pubblici - Procedura di gara - Comunicazione di aggiudicazione - Termini di impugnazione - Art. 155 commi 4 e 5, c.p.c. - Giorno di scadenza festivo- Scadenza è prorogata di diritto al primo giorno seguente non festivo- Applicazione della proroga per il compimento degli atti processuali svolti fuori dell'udienza che scadono nella giornata di sabato (Articolo 76, comma 5, lett. a) (D.Lgs 50/2016))

TAR Puglia Lecce sez. II 4/9/2017

Contratti pubblici - Procedure di gara - Pubblicità delle sedute - Risponde all'esigenza di tutela non solo della parità di trattamento dei concorrenti, ma anche dell'interesse pubblico alla trasparenza ed all'imparzialità dell'azione amministrativa - Violazione della regola della pubblicità della seduta di gara - Comporta l'invalidità di tutti gli atti della procedura selettiva, senza che rilievi l'assenza di prova dell'effettiva lesione sofferta dai concorrenti (Articolo 4, comma 1 (D.Lgs 50/2016))