Codicedeicontrattipubblici.it, A cura di Avv. Ornella Cutajar e  Avv. Alessandro Massari
Cerca nel Sito

Dlgs 18/4/2016,n.50   Dlgs 12/4/2006,n.163

Archivio News

TAR Puglia Bari sez. I 9/7/2015

Procedura di gara - Qualificazione di "grave violazione contributiva" di cui all'art. 38, D.Lgs. n. 163 del 2006 - E' automatica ogni volta che non venga rilasciato un DURC regolare- Deve sussistere sin dal momento della presentazione della domanda di partecipazione alla procedura e permanere per tutta la durata della gara (Art. 38, comma 1, lett. i))

TAR Sardegna sez. I 10/7/2015

Gara di appalto - Art. 38, comma 1, lett. i), d.lgs. n. 163 del 2006 - Regolarità contributiva- Nozione di "violazione grave" - Non è rimessa alla valutazione caso per caso della stazione appaltante - Si desume dalla disciplina previdenziale (Art. 38, comma 1, lett. i))

TAR Campania Napoli sez. II 1/6/2015

1. Procedura di gara- Regolarità contributiva - Costituisce un presupposto legittimante per la presentazione della domanda di partecipazione e per la successiva aggiudicazione - Deve permanere per tutta la durata della procedura di gara (Art. 38, comma 1, lett. i)
2. Gare pubbliche - Regolarità contributiva - Deve sussistere al momento di scadenza del termine quindicennale assegnato dall'Ente previdenziale per la regolarizzazione della posizione contributiva (Art. 38, comma 1, lett. i)
3. Gare pubbliche - Regolarità contributiva - Concetto di "definitività" - Va fotografato al momento della scadenza del termine di presentazione dell'offerta (Art. 38, comma 1, lett. i)

TAR Abruzzo L'Aquila sez. I 12/3/2015

Appalti pubblici - Requisiti generali - Regolarità contributiva - Invito alla regolarizzazione ex art. 31, c.8, l.98/2013 - Irregolarità contributiva - Potrebbe configurarsi solo al momento della scadenza del termine di quindici giorni assegnato dall'ente previdenziale per la regolarizzazione - Durc negativo in assenza di regolarizzazione - E' viziato (Art. 38, lett. i))

Ordinanza Consiglio di Stato sez. IV 11/3/2015

Appalti pubblici - Questione pregiudiziale - Regolarità contributiva - Irregolarità non conosciuta dall'operatore economico sussistente al momento della partecipazione alla gara - Irregolarità non più sussistente al momento dell'aggiudicazione o verifica d'ufficio - Obbligo per la stazione appaltante di tenere comunque conto del Durc negativo riferito al momento della partecipazione - Questione di compatibilità con art. 45 direttiva 2004/18 e principio di ragionevolezza - Va rimessa alla CGCE (Art. 38, c.1 lett. i))

Consiglio di Stato, Sez. V, 23 febbraio 2015

Gare ad evidenza pubblica - Verifica della regolarità contributiva delle imprese partecipanti a procedure di gara per l'aggiudicazione di appalti con la P.A. - E’ demandata agli istituti di previdenza, le cui certificazioni (DURC) si impongono alle stazioni appaltanti (Art. 38, comma 1 lett. i)

Consiglio di Stato sez. V 8/3/2014

Appalti pubblici - Requisiti generali - Regolarità fiscale e contributiva - Mantenimento per tutto lo svolgimento della gara - Irrilevanza di adempimenti tardivi - Regolarizzazione postuma - Configura integrazione postuma dell'offerta (Art. 38, lett. g) e i))

TAR Veneto sez. I 8/4/2014

Appalti pubblici - Requisiti generali - Procedura di regolarizzazione preventiva ex art. 31, c.8, dl. 69/2012 - Termine di 15gg. assegnato dall'ente previdenziale per la regolarizzazione - Verifica regolarità contributiva - Va riferita non al momento della presentazione della domanda di ammissione alla gara ma alla scadenza del termine di 15 gg. assegnato dall'ente previdenziale (Art. 38, lett. i))

Consiglio di Stato sez. V 24/3/2014

Appalti pubblici - Requisiti generali - Regolarità contributiva - Gravità della violazione - Non è rimessa alla valutazione discrezionale della s.a. - E' demandata agli istituti previdenziali - Mancato rilascio Durc - Configura presunzione legale "iuris et de iure" di gravità delle violazioni previdenziali (Art. 38, c.1 lett. i))