Codicedeicontrattipubblici.it, A cura di Avv. Ornella Cutajar e  Avv. Alessandro Massari
Cerca nel Sito

Dlgs 12/4/2006,n.163   Dlgs 18/4/2016,n.50

Archivio News

Consiglio di Stato sez. III 6/12/2017

Contratti pubblici - Disciplina art. 6 l.537/1993 - Revisione prezzi - Natura imperativa ed eterointegrazione automatica (Art. 106, c.1, lett. a) (D. Lgs 50/2016))

TAR Campania Napoli sez. II 30/8/2017

1. Contratti pubblici - Revisione periodica prezzo - Art. 115 dlgs. 163/2006 - Inserimento automatico di clausole (Art. 106, c.1, lett. a) (D.Lgs 50/2016) e art.115, c.1 (D.lgs 163/2006))
2. Contratti pubblici - Giurisdizione - Azione sul silenzio - Revisione prezzi - Non discende direttamente dalla legge ma deve trovare riconoscimento in un procedimento amministrativo - Ammissibilità azione innanzi al g.a. (Art. 106, c.1, lett. a) (D.Lgs 50/2016) e art.115, c.1 (D.lgs 163/2006))

Consiglio di Stato sez. III 9/1/2017

1. Appalti pubblici - Clausola revisione periodica del prezzo - Non comporta automatico aggiornamento del corrispettivo - Posizione di interesse legittimo dell'appaltatore in ordine all'istruttoria da effettuarsi da parte dei competenti organi della s.a. - Risultati del procedimento di revisione prezzi - Espressione di facolta' discrezionale - Provvedimento amministrativo da impugnarsi nei termini decadenziali (Art. 115 (Dlgs 163/2006) e art. 30, C. 1 (Dlgs 50/2016))
2. Appalti pubblici - Clausola revisione periodica del prezzo - Finalità - Compenso revisionale - Non è dovuto per il primo anno di contratto - Ragioni (Art. 115 (Dlgs 163/2006) e art. 30, C. 1 (Dlgs 50/2016))

TAR Campania Napoli sez. VIII 19/9/2016

1. Appalti pubblici di servizi e forniture - Contratti ad esecuzione periodica o continuativa relativi a servizi o forniture - Debbono recare una clausola di revisione periodica del prezzo - Norma imperativa, che si sostituisce di diritto ad eventuali pattuizioni contrarie (o mancanti) (Art. 115, comma 1 (Dlgs 163/2006), art. 106, c.1, lett. a) (Dlgs 50/2016))
2. Appalti pubblici - Domanda di rimborso dei maggiori costi sostenuti in conseguenza dell'incremento dell'orario di lavoro e della corrispondente maggior retribuzione del personale impiegato in appalto - Difetto di giurisdizione amministrativa (Art. 115, comma 1 (Dlgs 163/2006), art. 106, c.1, lett. a) (Dlgs 50/2016))

Consiglio di Stato sez. V 16/5/2016

Appalti pubblici - Revisione prezzi - Richiesta compenso revisionale in relazione a maggiori somme pagate ai dipendenti per effetto di contratto di lavoro diverso da quello cui aveva fatto riferimento in sede di offerta - Infondatezza - Ragioni (Art. 115 (Dlgs 163/2016) e art. 106, c.1, lett. a) (Dlgs 50/2016))

Consiglio di Stato sez. III 1/4/2016

Appalti pubblici - Revisione prezzi - Finalità - Tutela interesse pubblico - Tutela solo mediata dell'impresa - Dimostrazione circostanze eccezionali che giustificano deroga all'indice FOI - Revisione può essere operata con riferimento a diversi parametri statistici (Art. 115)

TAR Lazio Roma sez. II bis, Decreto pres. 30/3/2016

Appalti pubblici - Contratti ad esecuzione continuata o periodica - Revisione prezzi - Ricorso per decreto ingiuntivo - Giurisdizione amministrativa - Accoglimento per la sola sorte capitale richiesta e non anche la richiesta di corresponsione degli interessi - Ogni questione legata ai ritardi nel provvedere - Va delibata nella sede dell'ordinario giudizio di cognizione (Art. 115, comma 1 e art. 244, comma 1)

Consiglio di Stato sez. V 12/2/2016

Appalti pubblici - Revisione prezzi - Rideterminazione del canone per l'appalto dei servizi di igiene urbana - Clausola revisionale pattuita autonomamente dalle parti - Giurisdizione del giudice ordinario - Sussiste (Art. 115, c.1)

Consiglio di Stato sez. III 25/1/2016

Appalti pubblici - Revisione prezzi - Controversie - Fase anteriore al riconoscimento della spettanza del diritto alla revisione - Decisione negativa - Termini impugnatori - Termine decadenziale generale per i provvedimenti non aventi contenuto paritetico (Art. 115)

Consiglio di Stato sez. III 22/1/2016

Appalti pubblici - Revisione dei prezzi - Si applica solo alle proroghe contrattuali, come tali previste ab origine negli atti di gara ed oggetto di consenso "a monte" - Non anche agli atti successivi al contratto originario con cui è stato dato corso tra le parti a distinti, nuovi ed autonomi rapporti giuridici (Art. 115, comma 1)

Consiglio di Stato sez. III 18/12/2015

Appalti pubblici - Revisione prezzi - Rinnovo del contratto - Nuovo e distinto rapporto giuridico - Discontinuità rispetto all'originario contratto - Compenso revisionale - Non puo' ancorarsi al precedente contratto (Art. 57, c.7)

Consiglio di Stato sez. III 18/12/2015

Appalti pubblici - Revisione prezzi - Determinazione parametri - Espressione discrezionalità - Provvedimento autoritativo - Giurisdizione g.a. - Controversie solo sul quantum compenso revisionale successivamente al riconoscimento della pretesa - Diritti soggettivi - Giurisdizione g.o. (Art. 115)

Consiglio di Stato sez. V 20/11/2015

Appalti pubblici - Revisione prezzi - Finalità - Criteri - Applicabilità suppletiva variazione Istat - Limite massimo revisione salvo circostanze eccezionali che devono essere provate dall'impresa - Riconoscimento di aumento indiscriminato per tutti i fattori della produzione - Finirebbe per "premiare" imprese meno efficienti non in grado di reagire a rialzi dei propri costi attraverso le necessarie misure di razionalizzazione produttiva (Art. 115)

TAR Lazio Roma sez. II bis 21/7/2015

Appalti di servizi - Revisione prezzi - Controversia - E' devoluta alla giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo sia che la contestazione riguardi la spettanza della stessa, sia l'esatto suo importo come quantificato dal concreto provvedimento applicativo - Si applica ai contratti di durata - Richiesta di revisione dei prezzi per i periodi di proroga - Criterio distintivo tra rinnovo e proroga (Art. 115, c.1 e art. 244 comma 1)

Consiglio di Stato sez. V 21/7/2015

Appalti pubblici - Revisione prezzi - Finalità - Eterointegrazione automatica ex art. 1339 c.c. - Nullità clausole difformi (Art. 115, c.1)