Codicedeicontrattipubblici.it, A cura di Avv. Ornella Cutajar e  Avv. Alessandro Massari
Cerca nel Sito

Dlgs 12/4/2006,n.163   Dlgs 18/4/2016,n.50

Archivio News

TAR Sicilia Palermo sez. I 27/11/2017

Contratti pubblici - Settori speciali - Impresa pubblica operante nei settori speciali - Applicazione d.lgs. 50/2016 esclusivamente qualora la medesima operi nell'ambito del perimetro dei settori speciali ex art. 120 d.lgs 50/2016 - Appalto ad oggetto trasporto, scorta, contazione, selezione, autenticazione e custodia di denaro - Esula da questo ambito- Difetto di giurisdizione amministrativa (Articolo 8, comma 1, 120, comma 1 e 204 comma 1 (D.Lgs 50/2016))

TAR Campania Salerno sez. I 1/12/2017

Contratti pubblici - Settori speciali  - Art. 4 del d.lgs n. 50/2016, nella versione precedente al correttivo del 2017 - Adunanza plenaria n. 16/2011- Ha chiarito che la norma si riferisce ai contratti dallo stesso codice “nominati”, ancorché al solo scopo di escluderli dal proprio ambito, e non anche a quelli da esso non menzionati, neppure per escluderli - L’art. 4 del d.lgs. 50/2016 non può  applicarsi all’appalto che non rientra nei “contratti esclusi in tutto o in parte” dall’ambito di applicazione oggettiva del presente codice, ma appartiene ai contratti “estranei” all’ambito applicativo della direttiva 2014/25/UE- Inapplicabilità alla fattispecie dell’art. 12 del d.lgs. 50 del 2016 (Art. 4, comma 1 e art. 12, comma 1 (D.Lgs 50/2016))

TAR Campania Salerno sez. I 1/12/2017

Contratti pubblici - Settori speciali - Impresa pubblica - Art. 3, comma 1 lett. t), d.lgs. n. 50/2016 - Elementi integrativi dell'influenza dominante da parte di un'amministrazione aggiudicatrice - Art. 3, comma 1, lett. e) del d.lgs. n. 50 del 2016- Impresa pubblica che opera nel settore “Acqua”- (art. 117 d.lgs. 50 del 2016)- Assoggettabilità dell'affidamento di un servizio alla disciplina dettata per i settori speciali - Non può essere desunta sulla base di un criterio solo soggettivo, ma anche in applicazione di un parametro di tipo oggettivo, sulla base della riferibilità del servizio all'attività speciale (Articoli 3, comma 1, lettere e) e t), articolo 117, comma 1 (D.Lgs 50/2016))

Consiglio di Stato sez. V 24/7/2017

Contratti pubblici - Settore speciali - Calcolo soglia di anomalia - Deroga alla disciplina ordinaria - Inammissibilità (Art. 97, c.2 e art.133, c.1 (D.Lgs 50/2016) - Art. 86, c.1 e 2 (D.Lgs 163/2016))

Corte di Giustizia Europea sez. IX 13/7/2017

Appalti pubblici - Settorei speciali - Trasporti - Nozione di "sfruttamento di un'area geografica ai fini della messa a disposizione di aeroporti o di altri terminali di trasporto ai vettori aerei" - Direttive 2004/17/CE e 96/67/CE - Normativa nazionale che non prevede una previa procedura di gara per l'assegnazione di spazi aeroportuali (Art. 14, c.1 e art. 119 (D.Lgs 50/2016))

TAR Lombardia Brescia sez. II 1/3/2016

Appalti pubblici - Settori speciali - Affidamento dei contratti funzionali a delineare il servizio - Rapporto di funzionalità del contratto al settore speciale, che radica la giurisdizione amministrativa - Deve risultare dalle norme, e quindi non da un apprezzamento fondato sul senso comune - Le relative controversie spettano alla giurisdizione amministrativa - Contratti relativi ad attività generiche - Le relative controversie spettano alla giurisdizione ordinaria - Esempi: affidamento di servizi software e di pulizia (Art. 207, comma 1 e art. 244, comma 1)

TAR Lombardia Brescia sez. II 17/2/2016

Appalti pubblici - Settori speciali - Affidamento servizi aeroportuali - Controversie - Giurisdizione amministrativa - Ipotesi - Subconcessione dello spazio dedicato al chioschetto che, per un modesto corrispettivo, avvolge i bagagli con la pellicola trasparente di sicurezza - Affidamento ad un vettore aereo di spazi per il proprio ufficio commerciale - Concessione degli stalli di car valeting - Subconcessione degli spazi per il cd. handling (Art. 244, comma 1)

TAR Liguria sez. II 11/1/2016

Appalti pubblici - Settori speciali - Procedura ristretta - Gara con avviso sull'esistenza di un sistema di qualificazione - Obbligo di selezione tra i candidati qualificati con tale sistema - Società risultante da fusione successiva all'invito - Esclusione - Legittimità - Art. 51 del d.lgs. 163 del 2006- Fattispecie (Art. 232, comma 13 e art. 51. comma 1)

Consiglio di Stato sez. V 23/12/2015

Appalti pubblici - Settori Speciali - Imprese pubbliche e soggetti titolari di diritti speciali e esclusivi - Gara per l'affidamento di un contratto pubblico in settore speciale sotto soglia comunitaria- Ricade sotto la disciplina di cui all'art. 238, c.7, d. gs.163/2006 - Applicazione disciplina stabilita nei rispettivi regolamenti conforme ai principi dettati dal Trattato CE a tutela della concorrenza - Verifica requisiti speciali ex art. 48, c.2, Dlgs. 163/2006 - Non assurge al rango di principio la disciplina della scansione temporale delle operazioni di verifica dei requisiti dei partecipanti alla gara (Art. 48, comma 2 e art. 238, comma 7)

TAR Liguria sez. II 5/11/2015

Appalti pubblici - Disciplina dei settori speciali - E' delimitata in modo rigoroso per quanto riguarda l'ambito soggettivo e quello oggettivo- Appalto relativo ad un'attività collaterale esercitata in un contesto concorrenziale - Sfugge all'applicazione delle regole di evidenza pubblica di cui alla parte terza del codice dei contratti pubblici - Le relative controversie spettano alla giurisdizione ordinaria (Art. 244, comma 1 e art. 213)

Consiglio di Stato sez. V 8/6/2015

Appalti pubblici - Settori speciali - Offerte contenenti prodotti originari di paesi terzi - Disciplina art. 234 codice - Finalità - Tutela della produzione comunitaria e dell'occupazione nell'ue - Nozione di prodotto originario di un paese terzo - Se sono originarie di un paese le merci interamente ottenute in quel paese, a prescindere, quindi, dall'origine soggettiva del produttore - Repubblica Popolare Cinese - Non ha sottoscritto accordo sugli appalti pubblici (G.P.A.) - E' da considerare paese terzo (Art. 234, c.2)

Consiglio di Stato sez. V 26/5/2015

Appalti pubblici - Settori speciali - Enti aggiudicatori - Applicabilità parte III codice e direttiva 2004/17/ce - Appalti aggiudicati per scopi diversi dall'esercizio della loro attività - Disciplina art. 207 codice - Interpretazione restrittiva - Appalti estranei all'esercizio dell'attività tipica - Linea di demarcazione per tra settori "esclusi" e settori "estranei" - È costituita dalla strumentalità dell'oggetto dell'appalto rispetto al compimento dell'attività speciale - Fattispecie in materia di concessione servizi di ristorazione aeroportuali - Difetto giurisdizione g.a. (Art. 207, c.1)

TAR Lombardia Milano sez. IV 12/5/2015

Gara di appalto - Settori speciali-Art. 217, d.lgs. n. 163/2006-Assoggettabilità dell’affidamento di un servizio alla disciplina dettata per i settori speciali - Non può essere desunta sulla base di un criterio solo soggettivo ma anche in applicazione di un parametro di tipo oggettivo, attento alla riferibilità del servizio all’attività speciale- Fattispecie (Art. 217 comma 1)

Consiglio di Stato sez. V 21/4/2015

Appalti nei settori speciali - Disciplina dei settori speciali - Non si applica agli appalti che gli enti aggiudicatori aggiudicano per scopi diversi dall'esercizio delle loro attività - Assoggettabilità dell'affidamento di un servizio alla disciplina dei settori speciali - Non può essere desunta sulla base del solo criterio soggettivo - Linea di demarcazione per tra settori "esclusi" e settori "estranei" - E costituito dalla strumentalità dell'oggetto dell'appalto rispetto al compimento dell'attività speciale, strumentalità che del tutto ragionevolmente deve essere accertata caso per caso (Art. 207, c.1)

Consiglio di Stato sez. VI 9/2/2015

Appalti pubblici - Settori speciali - Disposizioni applicabili - Art. 206 dlgs. 163/2006 - Principio di tassatività - Disciplina appalti di progettazione - Art. 90, c.7, dlgs. 163/2006 obbligo di indicare progettista nell'offerta - Non trova applicazione (Art. 206, c.1 e 3 e art. 90, c.7)