Codicedeicontrattipubblici.it, A cura di Avv. Ornella Cutajar e  Avv. Alessandro Massari
Cerca nel Sito

Dlgs 18/4/2016,n.50   Dlgs 12/4/2006,n.163

Archivio News

TAR Sicilia Palermo sez. II 5/7/2019

Contratti pubblici- Specifiche tecniche- Principio di equivalenza- Permea l'intera disciplina dell'evidenza pubblica - Principio del favor partecipationis (Articolo 68, comma 7 (D.Lgs 50/2016))

TAR Liguria sez. I 10/5/2019

Contratti pubblici- Specifiche tecniche- Art. 68 comma 6 del d.lgs. n. 50/2016 Specifiche tecniche che figurano nei documenti di gara fanno riferimento ad un marchio- L'ente aggiudicatore deve esigere che l'offerente fornisca, già nella sua offerta, la prova dell'equivalenza dei prodotti che propone rispetto a quelli definiti nelle citate specifiche tecniche (Articolo 68, comma 6 (D.Lgs 50/2016))

Consiglio di Stato sez. V 8/5/2019

Contratti pubblici- Principio di equivalenza delle specifiche tecniche - Vincola l'amministrazione solo qualora la disciplina di gara menzioni dettagliatamente un marchio, un brevetto o un tipo, un'origine o una produzione specifica che avrebbero come effetto di favorire o eliminare talune imprese o taluni prodotti (Articolo 68, comma 6 (D.Lgs 50/2016))

Consiglio di Stato sez. III 24/4/2019

Contratti pubblici- Specifiche tecniche - Specifiche tecniche formulate “in termini di prestazioni o di requisiti funzionali”, ai sensi dell'art. 68, comma 5, lettera a), del d.lgs. 50/2016- Principio di equivalenza – Deve applicarsi sia ai requisiti di ammissione sia alle specifiche tecniche per l'attribuzione dei punteggi- Obbligo di rispettare il principio, derivando direttamente dalla legge- Non deve essere previsto necessariamente in modo espresso dalla lex specialis ai fini della sua applicazione (Articolo 68, comma 5, lettera a) e articolo 68, comma 8, articolo 86 (D.Lgs 50/2016))

TAR Calabria Catanzaro sez. II 15/2/2019

Contratti pubblici - Specifiche tecniche - Caratteristiche tecniche previste nel capitolato di appalto per i beni oggetto di fornitura posta in gara - Costituiscono una condizione di partecipazione alla selezione- Possibilità di aggiudicare il contratto ad un concorrente che non garantisca il livello qualitativo minimo prestabilito - Inammissibilità (Articolo 68, comma 7 (D.Lgs 50/2016))

Consiglio di Stato sez. III 13/12/2018

Contratti pubblici - Specifiche tecniche - Principio di equivalenza - Presidio del canone comunitario dell'effettiva concorrenza - Impone che i concorrenti possano sempre dimostrare che la loro proposta ottemperi in maniera equivalente allo standard prestazionale richiesto - Valutazione circa l'equivalenza - Natura tecnico-discrezionale - Può essere inficiata soltanto qualora se ne dimostri l'erroneità (Art. 68 (D.lgs 50/2016))

TAR Piemonte sez. I 7/12/2018

Contratti pubblici - Specifiche tecniche - Giudizio di equivalenza terapeutica- Viene rilasciato dalla massima autorità regolatoria del settore farmaceutico - Per realizzare il principio di economicità dell'azione amministrativa, non può essere ripetuto per ogni competizione avente ad oggetto la medesima fornitura (Art. 68, c.7 (D.Lgs 50/2016))

Consiglio di Stato sez. III 20/11/2018

Contratti pubblici - Specifiche tecniche - Possibilità di ammettere prodotti aventi specifiche tecniche equivalenti a quelle richieste - Risponde al principio del favor partecipationis (Articolo 68, comma 7 (D.Lgs 50/2016))

Consiglio di Stato sez. III 28/9/2018

Contratti pubblici - Specifihe tecniche- Principio di equivalenza - Onere di dimostrazione- Incombe sul concorrente che intende avvalersene (Articolo 68, comma 7 (D.Lgs 50/2016))

Consiglio di Stato sez. III 3/8/2018

Contratti pubblici - Specifiche tecniche previste nel capitolato di appalto valgono a qualificare i beni oggetto di fornitura - Eventuali difformità registrate nell'offerta - Concretano una forma di 'aliud pro alio'- Onere della ditta di dimostrare l'equivalenza - Accertamento che non può essere posto carico della Commissione di gara (Articolo 68, comma 7 (D.Lgs 50/2016))

Tar Emilia-Romagna-Bologna, sez.II, 28/6/2018

Contratti pubblici- Specifiche tecniche- Art. 68 d.lgs. n. 50/2016 C.d. principio di equivalenza-Ggarantisce e promuove la maggior apertura concorrenziale tanto nell'ambito del singolo procedimento di affidamento –Onere dell’offerente di dimostrare, con qualsiasi mezzo appropriato e ritenuto soddisfacente dalla stazione appaltante, l'equivalenza del prodotto offerto rispetto a quello indicato nel capitolato. (Articolo 68, comma 6 (D.Lgs 50/2016))

Consiglio di Stato sez. III 29/3/2018

Contratti pubblici - Specifiche tecniche - Previsione di specifiche tecniche a pena di esclusione - Mancata presentazione dichiarazione di equivalenza - Non richiesta a pena di esclusione - Non osta alla valutazione di idoneità da parte della stazione appaltante (Art. 68, c.1 (D.Lgs 50/2016) e art. 68 c.1 (D.Lgs 163/2006))

TAR Lazio Roma sez. II ter 13/3/2018

Contratti pubblici- Specifiche tecniche- L'offerente può dimostrare, con qualsiasi mezzo appropriato, che le soluzioni proposte ottemperano in maniera equivalente ai requisiti richiesti dalla disciplina di gara- Ratio dello specifico intervento normativo - Garantire che la predisposizione di specifiche tecniche nei bandi e nei capitolati debba avvenire in modo obiettivo, chiaramente definito e trasparente (Articolo 68, comma 7 (D.Lgs 50/2016))

Consiglio di Stato sez. III 2/3/2018

Contratti pubblici - Specifiche tecniche - Criterio di equivalenza - Conformità sostanziale con le specifiche tecniche - Finalità - Presidio del canone comunitario dell'effettiva concorrenza - Impone che i concorrenti possano sempre dimostrare che la loro proposta ottemperi in maniera equivalente allo standard prestazionale richiesto (Art. 68, c.7 (D.Lgs 50/2016) e art. 68, c.3 (D.lgs 163/2006))

Consiglio di Stato sez. III 14/11/2017

Contratti pubblici - Specifiche tecniche - Principio di equivalenza - Possibilità di ammettere a seguito di valutazione della stazione appaltante prodotti aventi specifiche tecniche equivalenti a quelle richieste - Risponde al principio del favor partecipationis - Valutazione delle offerte tecniche da parte della Commissione giudicatrice - Costituisce apprezzamento connotato da chiara discrezionalità tecnica sì da rendere detta valutazione insindacabile (Articolo 68, comma 7 e 77 comma 1 (D.Lgs 50/2016) e articolo 68, comma 4 e 84, comma 1 (D.Lgs 163/2006))