Codicedeicontrattipubblici.it, A cura di Avv. Ornella Cutajar e  Avv. Alessandro Massari
Cerca nel Sito

Dlgs 18/4/2016,n.50   Dlgs 12/4/2006,n.163

Archivio News

Consiglio di Stato sez. III 7/5/2020

Contratti pubblici- Gara pubblica- Suddivisione in lotti - Rappresenta uno strumento posto a tutela della concorrenza sotto il profilo della massima partecipazione alle gare- Non può comprimere eccessivamente la discrezionalità amministrativa di cui godono le Stazioni Appaltanti nella predisposizione degli atti di gara (Articolo 51, comma 1 (D.Lgs 50/2016))

Consiglio di Stato sez. III 6/5/2020

Contratti pubblici- Gara pubblica- Suddivisione in lotti- Limitazione del numero massimo di lotti attribuibili allo stesso partecipante - Vincolo di partecipazione ai diversi lotti nella stessa forma e composizione- Garantiscono la corretta competizione fra le offerte riferite ai diversi lotti e la piena ed univoca responsabilità dei vincitori per l'adempimento delle specifiche obbligazioni nascenti dalla medesima gara in relazione ai diversi lotti. (Articolo 51, comma 2 e comma 3 (D.Lgs 50/2016))

Consiglio di Stato sez. VI 2/1/2020

Contratti pubblici-Scelta della stazione appaltante circa la suddivisione in lotti di un appalto pubblico - Costituisce una decisione normalmente ancorata, nei limiti previsti dall'ordinamento, a valutazioni di carattere tecnico-economico- Principi di proporzionalità e di ragionevolezza (Articolo 51, comma 1 (D.Lgs 50/2016))

Consiglio di Stato sez. V 2/12/2019

Contratti pubblici- Suddivisione in lotti- Unitarietà della gara – E' dimostrata dalla nomina di un'unica commissione giudicatrice e di un unico responsabile del procedimento nonché dalla circostanza che non tutti i lotti coincidevano con un unico territorio regionale- Effetti sulla competenza- Rileva la sede dell'autorità amministrativa cui fa capo l'esercizio del potere (Articolo 51, comma 1 (D.Lgs 50/2016))

TAR Toscana 29/7/2019

1. Contratti della Pubblica amministrazione - Lotti - Suddivisione in lotti importo elevato - Possibilità. (Art. 51, c.1 (D.Lgs 50/2016))
2. Contratti della Pubblica amministrazione - Lotti - Aggiudicazione di più lotti alla stessa concorrente - Legittimità (Art. 51, c.1 (D.Lgs 50/2016))

TAR Toscana sez. III 29/7/2019

Contratti pubblici - Gara suddivisa in lotti -Non è un obbligo inderogabile, come pure non è esclusa dal legislatore la formazione di lotti di importo elevato - Nell'ambito sanitario il tema della suddivisione degli appalti in lotti risente del rapporto dialettico con l'obbligo legale di fare ricorso ad acquisiti centralizzati (Articolo 51, comma 1 (D.Lgs 50/2016))

Tribunale Regionale Giustizia Amministrativa Bolzano 6/6/2019

Contratti pubblici - Suddivisione in lotti - Esigenza di favorire la partecipazione delle piccole e medie imprese ex art. 51 del d.lgs. n. 50/2016 - Necessità di assicurare realmente la libera concorrenza e la massima partecipazione non solo al momento dell'effettuazione della gara ma anche in relazione a tutto il periodo successivo di svolgimento del rapporto (Art. 51, comma 1 (D.Lgs 50/2016))

TAR Lazio Roma sez. II ter 21/6/2019

Contratti pubblici - Scelta di non suddividere l'appalto in lotti – E' espressione di una valutazione discrezionale sindacabile in sede giurisdizionale solo sotto il profilo della ragionevolezza e della proporzionalità, oltre che dell'adeguatezza dell'istruttoria (Articolo 51, comma 1 (D.Lgs 50/2016))

Consiglio di Stato sez. III 21/3/2019

Contratti pubblici - Suddivisione in lotti ex art. 51 dlgs. 50/2016 - Non costituisce una regola inderogabile - La norma consente alla stazione appaltante di derogarvi per giustificati motivi, che devono però essere puntualmente espressi nel bando o nella lettera di invito - Sindacabilità - Limiti della ragionevolezza e della proporzionalità, oltre che dell'adeguatezza dell'istruttoria (Art. 51, c.1 (D.Lgs 50/2016))

TAR Sicilia Palermo sez. I 27/11/2018

Contratti pubblici - Principio della suddivisione in lotti - Non è assoluto e inderogabile- Possibilità che le stazioni appaltanti motivino la diversa determinazione nel bando di gara, nella lettera di invito o nella relazione unica (Articolo 51, comma 1 (D.Lgs 50/2016))

Deliberazione A.N.AC. 24/7/2018 n. 713

Contratti pubblici - Suddivisione in lotti - Legittimo se i lotti hanno natura funzionale e se il frazionamento è possibile sul pano tecnico- Fattispecie (Articolo 51, comma 1 (D.Lgs 50/2016))

Consiglio di Stato sez. V 3/4/2018

Contratti della pubblica amministrazione - Lotti - Suddivisione dell'appalto in lotti - Art. 51, d.lgs. n. 50 del 2016 - Derogabilità - Sindacabilità - Limiti (Art. 51, c.1 (D.Lgs 50/2016))

Deliberazione A.N.AC. 20/2/2018 n. 96

Contratti pubblici - Suddivisione in lotti - Previsione del disciplinare di gara con la possibilità di formulare offerta per uno o più lotti, nel rispetto delle modalità di partecipazione e di aggiudicazione- Clausola che impone ai concorrenti che decidono di presentare offerta per più lotti di partecipare sempre nella stessa forma individuale o associata e nella medesima composizione, che l'Autorità- Conforme alla Nota Illustrativa del Bando tipo n. 2/2017 e quindi ai principi generali in materia (Articolo 51, comma 4 (D.Lgs 50/2016))

Consiglio di Stato sez. V 6/3/2017

Contratti pubblici - Suddivisione in lotti - Valutazione discrezionale - Sindacabilità in sede giurisdizionale - Limiti della ragionevolezza, proporzionalità e adeguatezza dell'istruttoria (Art. 51, c.1. (Dlgs 50/2016))

TAR Campania Napoli sez. III 1/12/2016

Appalti pubblici - Suddivisione in lotti funzionali o prestazionali - Nuova disciplina di cui all’art. 51 del d.lgs. 18 aprile 2016, n. 50, primo comma, prima e seconda parte) - Conferma la discrezionalità dell'Amministrazione sulla scelta in ordine alla suddivisione in lotti- Censurabile solo ove emerga che l’appalto non assuma un carattere unitario - Scompare nella nuova norma la proposizione  - "Devono, ove possibile ed economicamente conveniente, suddividere gli appalti in lotti funzionali" - Contenuta nella norma previgente (Art. 51, comma 1 (Dlgs 50/2016) e art. 2, comma 1-bis (Dlgs 163/2006))