Codicedeicontrattipubblici.it, A cura di Avv. Ornella Cutajar e  Avv. Alessandro Massari
Cerca nel Sito

Dlgs 18/4/2016,n.50   Dlgs 12/4/2006,n.163

Archivio News

TAR Lazio Roma sez. I quater 8/8/2019

Contratti pubblici - Verifica dell'anomalia dell'offerta - E' finalizzata ad accertare l'attendibilità e la serietà della stessa sulla base di una valutazione, ad opera della stazione appaltante, che ha natura globale e sintetica - Costituisce espressione di un tipico potere tecnico-discrezionale riservato alla Pubblica Amministrazione - Insindacabile in sede giurisdizionale salvo che per ragioni legate alla eventuale manifesta e macroscopica erroneità o irragionevolezza dell'operato della Pubblica Amministrazione (Articolo 97, comma 1 (D.Lgs 50/2016))

TAR Puglia Bari sez. III 27/6/2019

Contratti pubblici - Giudizio di verifica offerta anomala- Esame delle giustificazioni prodotte dai concorrenti - Rientra nell'alveo dell'esercizio di un potere di discrezionalità tecnica attribuito alla pubblica amministrazione - E' globale e sintetico (Articolo 97, comma 1 (D.Lgs 50/2016))

TAR Campania Napoli sez. VIII 17/6/2019

Contratti pubblici- Giudizio di verifica offerta anomala - Procedimento monofasico e non più trifasico (giustificativi, chiarimenti, contraddittorio) come nel regime precedente - Affidamento avvenga con il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa - La verifica di anomalia "è svolta dal RUP con l'eventuale supporto della commissione nominata ex articolo 77 del Codice". (Articolo 97, comma 5 (D.Lgs 50/2016))

TAR Toscana sez. I 21/5/2019

Contratti pubblici - Giudizio di verifica - Mancanza della data - Non costituisce vizio invalidante del provvedimento, ma mera irregolarità (Art. 97, c.1 (D.Lgs 50/2016))

TAR Campania Napoli sez. IV 9/5/2019

Contratti pubblici- Procedimento di verifica dell'anomalia dell'offerta - Discrezionalità tecnica- Il giudice in nessun caso potrebbe sostituirsi all'amministrazione ritenendo illegittima una determinazione plausibile e non manifestamente illogica - Giudizio negativo di anomalia - Richiede una motivazione rigorosa ed analitica - Non è necessaria nell'ipotesi di esito positivo (articolo 97, comma 1 (D.lgs 50/2016))

TAR Lazio Roma sez. III quater 26/4/2019

Contratti pubblici- Giudizio favorevole di “non anomalia” dell'offerta - Non richiede una motivazione puntuale ed analitica, essendo sufficiente anche una motivazione espressa per relationem alle giustificazioni rese dall'impresa offerente- Sindacabilità sotto il profilo della logicità, ragionevolezza ed adeguatezza dell’istruttoria (Articolo 97, comma 1 (D.Lgs 50/2016))

TAR Toscana sez. I 1/9/2014

Gara di appalto - Verifica dell'anomalia delle offerte - Obbligo di motivazione analitica e specifica nel caso che le giustificazioni dell'aggiudicatario vengano respinte- Sufficienza motivazione per relationem con riferimento alle giustificazioni accolte (Art. 87 comma 1 e art. 88 comma 7)

Consiglio di Stato sez. V 5/9/2014

Appalti pubblici - Procedimento di verifica offerta anomala - Principi- Non ha carattere sanzionatorio e non ha per oggetto la ricerca di specifiche e singole inesattezze dell'offerta economica- Effettività del contraddittorio - Discrezionalità tecnica - Sindacabile solo in caso di macroscopica illogicità o di erroneità fattuale che rendano palese l'inattendibilità complessiva dell'offerta - Richiesta di giustificazioni per le sole voci sospette di anomalia e non per le altre - Non comporta ex se illegittimità della procedura di verifica (Art. 87 comma 1 e art. 88 comma 7)

Consiglio di Stato sez. V 13/5/2014

Appalto pubblico - Giudizio di non anomalia dell'offerta- Principi elaborati dall'Adunanza plenaria del Consiglio di Stato (cfr. sentenze nn. 7 e 8 del 2014 e 36 del 2012)- Valutazione di anomalia - Attiene a scelte rimesse alla stazione appaltante quale espressione di autonomia negoziale in ordine alla convenienza dell'offerta ed alla serietà e affidabilità del concorrente - Limiti sindacabilità (Art. 87, comma 1)